Come raggiungere un obiettivo nella vita

Come raggiungere un obiettivo nella vita

L’animo dei sognatori è ricco di ambizioni e aspirazioni. Spesso però le fantasie restano tali e risulta difficile raggiungere i propri obiettivi nella vita. Perché accade questo? Perché non si segue la giusta programmazione necessaria per raggiungere una meta.

Grazie ai corsi di crescita personale che ho frequentato, mi è stato dato un giusto schema comportamentale da seguire per ottenere ciò che desidero. Non sempre ho seguito questa scaletta che vi riporto sotto, infatti non sempre sono riuscita negli intenti che mi prefissavo. Quando ho usato la tecnica qui sotto, invece, non ho mai fallito. Quella che trovate è una lista di passi da seguire per raggiungere dei traguardi nella vita, un sistema completo che tiene conto della programmazione, del pensiero positivo e nella consapevolezza di noi stessi: spero che possa servirvi, che vi aiuti a sbloccare delle situazioni di standby, che vi permetta di ottenere qualcosa che sognate da tempo! Buon lavoro a tutti!

I passi per raggiungere un traguardo
1. Scrivere la meta. In questa fase dobbiamo mettere nero su bianco il nostro obiettivo, scrivendolo su un foglio di piccole dimensioni da portare sempre con noi (tipo formato biglietto da visita). Il nostro traguardo può essere di vari tipi: mentale, emozionale, professionale, finanziario o fisico. L’importante, in questo passaggio, è specificare ogni dettaglio necessario al raggiungimento dell’obiettivo: scriviamo precisamente le quantità e le tempistiche entro cui vogliamo realizzare la nostra meta (es. perdere 5 chili entro il 16 aprile 2015).

2. Riconoscere l’importanza. Dovete sapere con esattezza perché raggiungere quell’obiettivo è così fondamentale per voi. Se non date troppa importanza a ciò che vi prefissate è normale perdere la costanza e la motivazione, scegliete di seguire solo traguardi che ritenete indispensabili per voi!

3. Visualizzazione. Una volta che avete capito cosa volete e, soprattutto, perché lo volete, è il momento di mettersi in contatto con la sfera sensoriale: chiudete gli occhi, rilassatevi e visualizzate il vostro obiettivo come se fosse già raggiunto.

4. Pensiero positivo. É fondamentale avere un ottimo dialogo interno che ci dia sostegno durante il perseguimento di un traguardo. Se ci diciamo sempre “chissà se ce la farò” o “cercherò di farcela”, per esempio, non metteremo tutta l’energia necessaria, perché già nel dialogo interno si instilla in dubbio del fallimento. Comunicate con fiducia con voi stessi, sostenetevi e ripetetevi “sono determinato e ce la faccio!”.

5. Sfera emozionale. Si passa alla fase legata ai sentimenti incoraggianti: dovete sentirvi bene mentre lottate per i vostri obiettivi, tanto da provare le stesse emozioni di gioia e di potere che proverete una volta raggiunta la meta. In questo modo sentirete meno la fatica e sarete più motivati a non mollare la presa.

6. Consapevolezza. Una volta arrivati a questo punto, dobbiamo riconoscere i problemi e gli ostacoli che ci hanno impedito o che potrebbero sorgere nel realizzare il nostro obiettivo. Capire i nostri punti deboli farà scattare una campanella d’allarme e non perdere mai la motivazione.

7. È tutto dentro di noi. É necessario analizzare le qualità e le risorse che abbiamo e che vanno riscoperte e rafforzate per raggiungere la meta. A volte pensiamo che ci manchi qualcosa, di non essere portati: sono tutte cavolate, possediamo tutte le caratteristiche che ci aiuteranno a realizzare il nostro obiettivo.

8. AZIONE! Non c’è nient’altro da fare, a questo punto, che rimboccarsi le maniche e iniziare a lavorare per raggiungere il nostro traguardo: ce la possiamo fare!